Planetario Pythagoras
SAIt Sezione Calabria
Chi siamo

Torna indietro Didattica e FormazioneArticoli: Le eclissi di Sole - Pagine viste oggi: 267

Articoli: Le eclissi di Sole

L'eclisse di Sole si verifica quando la Luna è in congiunzione con il Sole in uno dei nodi o in prossimità di essi. Essendo il cono d'ombra della Luna alto appena 372000km, e la distanza Terra- Luna di 384000km, non si dovrebbe mai verificare eclissi di Sole quando Sole- Terra sono alle massime o medie distanze. L'eclisse totale di Sole perciò si può avere solo quando Sole- Luna- Terra sono sulla stessa retta, la Luna è in perigeo e il suo diametro apparente è un pò più grande di quello del Sole. Quando i tre astri si trovano in questa posizione, solo una piccola parte della superficie terrestre entra nel cono d'ombra della Luna e perciò solo dalle regioni terrestri che si trovano in queste condizioni è visibile l'eclisse totale. Nelle zone della superficie terrestre che sono comprese nel cono di penombra, si avrà l'eclisse parziale. In realtà le zone della Terra che possono vedere entrambi le eclissi sono limitate. Alcune considerazioni ci permettono di capire facilmente tutto ciò: la Luna, che è circa 400 volte più piccola del Sole è, però, anche 400 volte più vicina alla Terra per cui il diametro apparente dei due dischi (solare e lunare) si presenta quasi delle stesse dimensioni.


Siccome la Luna oscilla nel corso della sua orbita fra una distanza di 384.000 chilometri e 405.000 chilometri, il suo diametro apparente varia leggermente e può presentarsi leggermente più piccola o leggermente più grande del Sole. Quando il suo diametro apparente è massimo (minima distanza dalla Terra) l'eclisse, se totale, ha una durata massima; se il suo diametro è minimo (massima distanza dalla Terra) il disco lunare può arrivare a non coprire interamente quello solare dando origine ad un'eclisse anulare. Le aree interessate dal fenomeno sono solo quelle che si trovano nel cono d'ombra prodotto dalla Luna. A causa delle dimensioni apparenti molto simili tra Luna e Sole, il cono d'ombra raggiunge la Terra in prossimità del suo vertice, per cui solo una ristretta regione ellittica (al massimo di 270 Km.) è interessata dall'eclisse; fortunatamente, a causa della rotazione terrestre questa zona d'ombra si muove con una velocità variabile tra i 1.800 e gli 8.000 Km/h, permettendo così ad una maggior porzione del nostro pianeta di godere dello spettacolo. Le piccole dimensioni di questa fascia d'ombra rispetto a quelle della Terra spiega il perchè di un fenomeno strettamente localizzato entro determinati confini, e perchè possono trascorrere decenni prima che un'eclisse totale di Sole si ripresenti nella stessa regione.

La durata della totalità di un'eclisse dipende dal rapporto dei diametri apparenti di Luna e Sole, e ciò determina durate che vanno da frazioni di secondo fino a 7m e 40s. Ed ancora fenomeni ,le maree per esempio, allontanano il nostro satellite dalla Terra di almeno 3 centimetro l'anno è presumibile pensare che in passato le eclissi avessero durata maggiore e viceversa che in futuro potranno non aversi più eclissi totali.

Articolo di:
Angela Misiano

Gestione sito
Sezione Calabria Società Astronomica Italiana

Planetario Pitagora - via Salita Zerbi - 89100 Reggio Calabria
Powered by Interlandia.net