Planetario Pythagoras
SAIt Sezione Calabria
Chi siamo

Torna indietro Notizie ed EventiScuola Estiva SAIt 2007 - Pagine viste oggi: 379

Comunicati

Ultime notizie

Archivio

Scuola Estiva SAIt 2007

XII Scuola Estiva SAIt di Astronomia ”Vittorio Castellani”


Per decisione unanime del Consiglio Direttivo della Società Astronomica Italiana (SAIt), la Scuola Estiva di Astronomia organizzata dalla Sezione Calabria della SAIt, a partire dalla XII edizione viene dedicata alla memoria di Vittorio Castellani.

Per molti anni Presidente della SAIt, Vittorio Castellani ha ricoperto prestigiosi ruoli professionali (tra i tanti, è stato Accademico dei Lincei e Professore Ordinario di Fisica Stellare presso le Università di Roma e Pisa), ma soprattutto è stato un Uomo di grandi qualità umane e si deve a Lui lo sviluppo della Sezione Calabria della SAIt e la felice intuizione di organizzare una scuola estiva di astronomia per insegnanti. Come riconoscimento degli interessi di Vittorio Castellani in ambito astrofisico, il tema della Scuola SAIt 2007 è l’Evoluzione Stellare, argomento dei Suoi articoli, lezioni e libri che hanno formato e guidato più di due generazioni di giovani astrofisici. Inoltre, è sembrato anche significativo affidare le lezioni specifiche ad alcuni Suoi stretti collaboratori.

Scuola Estiva SAIt 2007
Stilo (Reggio Calabria), 23 -28 luglio 2007

Per maggiori informazioni su Stilo clicca qui


Nell’ambito del Protocollo d’intesa rinnovato nel 2004 tra MIUR e SIF-AIF-SAIt, la Società Astronomica Italiana in collaborazione con l’INAF, la Provincia di Reggio Calabria, il Comune di Stilo, d’intesa con MPI-Direzione Generale Ordinamenti Scolastici ,organizzano la XII Scuola Estiva di Astronomia: “Astronomia e Astrofisica nella progettazione di percorsi formativi

Il filo conduttore per l’edizione 2007 è: “L’evoluzione stellare tra scienza ed immaginario artistico–letterario


Finalità della Scuola Estiva

  • Utilizzare l’astronomia e l’astrofisica come strumento di facilitazione dell’apprendimento delle discipline scientifiche mediante la progettazione di percorsi formativi disciplinari e pluridisciplinari da inserire all’interno dei Piani dell’Offerta Formativa, per un maggior coinvolgimento degli studenti nello studio delle discipline scientifiche.
    Obiettivi
  • Migliorare la qualità dell'insegnamento mediante la progettazione di percorsi integrati, finalizzati a fornire strumenti ai docenti per affrontare le problematiche relative allo studio dell’Universo e alle connessioni con la vita quotidiana.
  • Attivare strategie educative che suscitino curiosità ed interesse e stimolino la volontà di apprendere, favorendo il successo formativo.
  • Fornire allo studente un bagaglio di conoscenze scientifiche ed epistemologiche adeguate.

Dal punto di vista professionale la scuola intende offrire ai docenti partecipanti la possibilità di confrontarsi sulle novità inserite nella riforma e verificare, sul campo, con quali strategie didattiche si possono raggiungere le seguenti finalità:

  • Utilizzare le discipline umanistiche per individuare attività percorsi modulari che consentano un insegnamento integrato con le discipline scientifiche .
  • Offrire una presentazione epistemica di quei temi e problemi che più interessano i docenti di discipline scientifiche evidenziando quali sono stati i momenti di svolta concettuale, i metodi, le tecniche e l’importanza che hanno avuto nello sviluppo di altri settori della conoscenza .
  • Acquisire gli strumenti teorici e metodologici articolati secondo le diverse impostazioni, necessari per l’acquisizione di una capacità critica approfondita nel campo degli studi della storia delle scienze naturali, fisiche ed astronomiche.

Partecipazione

La partecipazione alla scuola è aperta ai docenti di scuola secondaria di secondo grado delle seguenti discipline e per il numero indicato:

  • Docenti di Matematica e Fisica: n° 12
  • Docenti di Scienze Naturali, Chimica e Geografia: n° 10 • Docenti di Discipline umanistiche ed artistiche: n° 8

I docenti delle altre discipline, se interessati, possono partecipare a proprie spese.

Selezione

Le richieste di partecipazione verranno esaminate dalla SAIt sulla base della presentazione di un curriculum.

Costituiscono diritto a precedenza:

  • Progettazione didattica concernente l’Astronomia;
  • Documentate esperienze metodologiche;
  • Non aver partecipato ad edizioni precedenti della Scuola.

La SAIt si riserva una quota percentuale di posti per i Soci SAIt della Sezione Calabria ed una eventuale quota di uditori.
Le spese di soggiorno sono a carico degli organizzatori, mentre sono a carico dei partecipanti le spese di viaggio e la quota di iscrizione fissata in 50,00 (cinquanta) euro. Per i docenti che non rientrano nelle priorità determinate e per tutti quelli degli altri ordini e gradi che partecipano a proprie spese, la quota di iscrizione è ridotta a 30,00 (trenta) euro.
Le iscrizioni devono pervenire entro il 30 maggio p.v. ai seguenti indirizzi: mazzucco@arcetri.astro.it; astronomiavinci@diel.it

Gestione sito
Sezione Calabria Società Astronomica Italiana

Planetario Pitagora - via Salita Zerbi - 89100 Reggio Calabria
Powered by Interlandia.net