Planetario Pythagoras
SAIt Sezione Calabria
Chi siamo

Torna indietro Notizie ed EventiOlimpiadi Italiane di Astronomia 2008 - Pagine viste oggi: 406

Comunicati

Ultime notizie

Archivio

Olimpiadi Italiane di Astronomia 2008

OLIMPIADI ITALIANE DI ASTRONOMIA 2008

Istituto Nazionale di Astrofisica - Osservatori Astronomici di Trieste,
Teramo e Torino, Osservatorio Astrofisico di Catania

con il patrocinio e la collaborazione della Società Astronomica Italiana e
del Ministero della Pubblica Istruzione

Con la collaborazione del Dipartimento di Astronomia dell'Università di Trieste

BANDO DI PARTECIPAZIONE

I.

L'Istituto   Nazionale   di   Astrofisica   (INAF)   con   le   sue   strutture   Osservatorio Astronomico    di    Trieste,    Osservatorio    Astrofisico    di    Catania,    Osservatorio Astronomico  di  Teramo  e  Osservatorio  Astronomico  di  Torino,  in  collaborazione con la Società Astronomica Italiana, che in tale occasione opera anche nell'ambito del  protocollo   d'intesa   con   il  Ministero  della  Pubblica  Istruzione,  organizza  le Olimpiadi   Italiane   di   Astronomia   2008.   Lo   scopo   dell'iniziativa   è   quello   di diffondere   lo   studio   dell'Astronomia   e   dell'Astrofisica   offrendo   agli   studenti occasioni  di  incontro  e  di  confronto  al  fine  di  sviluppare  il  loro  interesse  e  la  loro motivazione allo studio delle discipline scientifiche e dell'Astronomia in particolare.

La  manifestazione  si  svolgerà  sotto  l'egida  del  Comitato  di  Coordinamento  delle Olimpiadi Internazionali di Astronomia. L'organizzazione  generale  dell'iniziativa  è  curata  dal  Sig.  Conrad  Böhm  (INAF  - Osservatorio  Astronomico  di  Trieste)  rappresentante  italiano  presso  il  Comitato Internazionale di Coordinamento.

In  accordo  con  i  vigenti  regolamenti  dell'International  Astronomy  Olympiad  of  the Euro-Asian  Astronomical  Society,  sono  ammessi  a  partecipare  gli  studenti  e  le studentesse delle scuole italiane nati/e negli anni 1993 e 1994 (categoria junior) e  negli  anni  1991  e  1992  (categoria  senior),  senza  distinzione  di  nazionalità  e cittadinanza.

Referenti  regionali  dell'organizzazione  della  manifestazione  sono:  il  dott.  Renato Pannunzio       (Osservatorio    Astronomico    di    Torino),    il    Sig.       Conrad   Böhm (Osservatorio    Astronomico    di    Trieste),    il    dott.    Mauro    Dolci    (Osservatorio Astronomico  di  Teramo)  e  il  dott.  Giuseppe  Cutispoto  (Osservatorio  Astrofisico  di Catania).

La  Società  Astronomica  Italiana  ha  designato  la  Prof.ssa  Angela  Misiano  quale propria rappresentante presso il Comitato per le Olimpiadi Italiane di Astronomia.

II.

La competizione si svolgerà in tre fasi successive, come di seguito specificato:

1) Fase preliminare (preselezione)

Coloro  che  intendono  partecipare  dovranno  svolgere  un  tema  analitico-descrittivo per una lunghezza massima corrispondente a due cartelle dattiloscritte,   i cui titoli (uno per categoria) saranno resi noti sul sito telematico   www.oats.inaf.it/olimpiadi/ il giorno 2 gennaio 2008.
I titoli riguarderanno argomenti di Astronomia o Astrofisica elementare e potranno essere corredati da suggerimenti per il loro svolgimento.
I candidati dovranno spedire i temi svolti,  preferibilmente  per  raccomandata A/R, accludendo il modulo di domanda di partecipazione. Detto modulo, scaricabile dal
sito     telematico,     dovrà     essere     compilato     in     modo     chiaro     e     completo (preferibilmente  a  stampatello).    Elaborato  e  modulo  dovranno  essere  spediti,  in unica  busta,  ad  una  sola  delle  quattro  sedi  regionali,  a  seconda  della  regione  di residenza del candidato:

#61623;     Osservatorio  Astronomico  di  Trieste,  via  G.B.  Tiepolo  11,  I-34131  Trieste (residenti  in  Friuli-Venezia  Giulia,  Veneto,  Trentino-Alto  Adige  ed  Emilia-
Romagna)

#61623;     Osservatorio   Astronomico   di   Torino,   via   Osservatorio   20,   I-10025   Pino Torinese  (TO)  (residenti  in  Piemonte,  Lombardia,  Valle  d'Aosta,  Liguria  e Sardegna)

#61623;     Osservatorio   Astronomico   di   Collurania,   via   Mentore   Maggini,   I-64100 Teramo  (residenti  in  Toscana,  Umbria,  Marche,  Lazio,  Abruzzo,  Molise  e Puglia)

#61623;     Osservatorio   Astrofisico   di   Catania,   via   S.   Sofia   78,   I-95123   Catania (residenti in Campania, Basilicata, Calabria e Sicilia)

La  busta  dovrà  recare  la  dicitura  "Olimpiadi di Astronomia" e dovrà essere inviata inderogabilmente  entro  il  31  gennaio  2008  (farà  fede  il  timbro  postale),  pena  la mancata accettazione.

Presso ciascuno dei quattro Osservatori, si riunirà una giuria regionale, composta da  astronomi  e/o  insegnanti  di  scuola  superiore,  nominata  dal  rispettivo  direttore, che  ammetterà  alla  fase  successiva,  a  suo  insindacabile  giudizio,  un  numero massimo  di 12  junior e  12  senior.  I  vincitori saranno  tempestivamente  avvertiti e i loro  nomi  saranno  resi  noti  entro  il  28  febbraio  2008  sul  sito  telematico.  Tale comunicazione avrà valore ufficiale.

2) Gare regionali

I partecipanti che abbiano superato la preselezione saranno convocati in data, ora e    sede    designate    dall'Osservatorio   di   competenza   territoriale,   e   dovranno
presentarsi  muniti  di  un  documento  d'identità  valido  riportante  la  loro  data  di nascita.

La  gara  regionale  si  svolgerà,  in  data  da  definire,  nel  marzo  2008  e  consisterà  in una prova scritta, dedicata alla risoluzione di problemi di Astronomia, Astrofisica o Cosmologia   elementare   o   anche   di   un   problema   articolato   di   analisi   di   dati astronomici (durata: tre ore).
Nel  corso  delle  gare  sarà  ammesso  esclusivamente  l'uso  del  materiale  fornito dalla Giuria. I partecipanti saranno informati delle regole emanate dal comitato per
le  Olimpiadi  Internazionali  di  Astronomia,  cui  dovranno  attenersi  nel  corso  delle gare.

Le prove saranno differenziate tra le categorie junior e senior tenendo conto delle rispettive   età   e   capacità   cognitive.   I   temi   delle   prove   saranno   formulati   dal Comitato  per  le  Olimpiadi  Italiane  di  Astronomia  e  saranno  gli  stessi  per  tutte  le sedi.

Non    saranno    assegnati    problemi    che    richiedano    l'applicazione    di    analisi differenziale     e     integrale,     meccanica     superiore     e     relativistica,     chimica, trigonometria   sferica,   statistica   o   informatica   avanzate.    Sul   sito   telematico   i partecipanti potranno trovare indicazioni per la preparazione alla competizione, ed in particolare i testi consigliati per lo studio.

Le  giurie  regionali  designeranno  entro  il  15  aprile  2008  gli  ammessi  alla  gara nazionale,   nella   misura   massima   di   3   junior   e   3   senior   per   ciascuna   sede regionale. A tutti i concorrenti verranno consegnati diplomi di partecipazione.

I   vincitori   delle   gare   regionali   saranno   convocati   alla   gara   nazionale   che   si svolgerà   a   Teramo,   in   data   da   definire,   nel   maggio   2008   a   cura   del   locale Osservatorio.   A   ognuno   di   essi   sarà   data   tempestiva   comunicazione   delle modalità di partecipazione.

La gara nazionale consisterà in prove e materie di tipo analogo a quelle delle gare regionali,  ma  di  livello  più  avanzato,  secondo  le  decisioni  della  giuria  nazionale,
nominata dal direttore dell'Osservatorio che ospiterà la gara nazionale di concerto con il rappresentante italiano al comitato internazionale di coordinamento.
La  giuria  nazionale  proclamerà  i  vincitori  (nel  numero  massimo  di  3  junior  e  2 senior)   a   conclusione   della   manifestazione.   A   tutti   i   concorrenti   verranno consegnati diplomi di partecipazione.

I   vincitori   costituiranno   la   squadra   nazionale   che   rappresenterà   l'Italia   alle Olimpiadi Internazionali di Astronomia, che avranno luogo in autunno nella sede e
con le modalità che saranno successivamente comunicate.

Tutti i partecipanti alla gara nazionale saranno invitati ad uno stage di Astronomia che   si   organizzerà   a   fine   estate,   in   data   da   definire,   presso   l'Osservatorio Astrofisico di Catania.

Eventuali  modifiche  al  presente  bando  riguardanti  le  modalità  e  le  date  della manifestazione    saranno    comunicate    tempestivamente    sul    sito    telematico
www.oats/inaf.it/olimpiadi/.

Trieste,  18 dicembre 2007

Il presidente del Comitato per le Olimpiadi Italiane di Astronomia, Prof.ssa
Margherita Hack

Il direttore dell'Osservatorio Astronomico di Trieste, Prof. Stefano Cristiani

Il  rappresentante  italiano  presso  il  Comitato  di  coordinamento  delle
Olimpiadi Internazionali di Astronomia, Sig. Conrad Böhm

Gestione sito
Sezione Calabria Società Astronomica Italiana

Planetario Pitagora - via Salita Zerbi - 89100 Reggio Calabria
Powered by Interlandia.net