Maree e rotazione

 

La presenza di un grande satellite in orbita attorno alla Terra si ripercuote con dei notevoli effetti gravitazionali. L’attrazione reciproca Terra-Luna ha conseguenze notevoli sia per la Luna e che per la Terra.

Sulla Terra l’attrazione lunare si evidenzia soprattutto sulla parte liquida del pianeta, le masse oceaniche subiscono l’attrazione del nostro satellite e si innalzano nella direzione della Luna e si abbassano nella direzione a 90° rispetto alla congiungente Terra-Luna.. Questo sarebbe il semplice quadro che si avrebbe se i due corpi fossero fermi o se la rotazione della Terra avvenisse alla stessa velocità angolare della rivoluzione lunare, cioè se la Luna rimanesse fissa su di un punto della superficie terrestre. In entrambi i casi le masse mareali si manterrebbero fisse in una zona terrestre.

Invece la Terra impiega 23,934472 ore a compiere un giro su stessa, mentre la Luna impiega 27,321661 giorni a compiere un giro completo attorno alla Terra, questa differenza ha alcune conseguenze importanti. 

Le maree, trascinate dalla rotazione terrestre più veloce, si spostano rispetto al punto sub-lunare, questo introduce una componente orizzontale nella forza di attrazione lunare sulla massa dell’acqua che costituisce l’alta marea, contraria alla rotazione terrestre, la quale genera un attrito fra le masse marine che cercano di rimanere sotto la perpendicolare della Luna e la crosta terrestre che scorre sotto, con conseguente rallentamento della velocità di rotazione della Terra di 0,00000002283 gradi al giorno. Può sembrare che un tale rallentamento sia trascurabile, ma dato che esso si accumula giorno dopo giorno, si ha uno spostamento di 36 secondi in un secolo e di 4 ore in 20 secoli di tutte le coordinate celesti.  

Eclisse di Talete

Contemporaneamente la Luna subisce, da parte dell’onda di marea, una forza di attrazione, con una componente che tende a variare la sua velocità e quindi a farla spostare su di un’orbita più larga. Lentamente la Luna si sta allontanando dalla Terra e prima o poi si potrebbe anche staccare da essa.

Il rallentamento della rotazione terrestre viene confermato anche dallo studio dei depositi mareali di circa 900 milioni di anni fa in varie parti del mondo (Utah, Indiana, Alabama e Australia), i quali denunciano una durata del giorno decisamente più corta (circa 18 ore), e quindi un anno più lungo se misurato in numero di giorni, e una Luna molto più vicina alla Terra (attualmente la Luna si allontana alla velocità di circa 3.8 cm/anno).

 

Indice Terra