SAIt Sezione Calabria
 
Il cielo degli innamorati

Il fascino del cielo stellato è sempre stato un elemento dominante della vita e della cultura sia che l’uomo si volgesse ai ritmi regolari dei moti dei corpi celesti per misurare il trascorrere del tempo, sia che collocasse nei cieli esseri soprannaturali e onnipotenti a sovrintendere a quei ritmi regolari. Questo fascino e questa consuetudine si sono sempre manifestati, nei tempi trascorsi, non solo nella concezione del mondo, ma anche nei manufatti dell’uomo costruiti per le loro esigenze quotidiane .  Sul  filo delle appassionanti storie d’amore collegate a Cassiopea, Orione,  Callisto,al Sagittario, Orfeo, Euridice, gli esperti del Planetario provinciale vogliono ridare il Cielo agli “innamorati”: quel  Cielo che le troppe luci delle nostre città oscurano  e che rendono sempre più labile  l’esperienza di quegli uomini che hanno denominato le stelle e decifrato i loro segreti e sfumano i sogni e le paure degli antichi che hanno riposto fra gli astri più brillanti le loro favole più belle, rendendole immortali. Il racconto del Cielo sarà accompagnato dal suono dei  cari e vecchi grammofoni del dott. Giuseppe Nicolò. La Musica ,come l’Astronomia, resiste al trascorrere inesorabile del tempo e trasmette anche essa emozioni universali.

13 febbraio 2011 ore 21.00

Altre notizie

Archivio notizie