SAIt Sezione Calabria
 
Homo contemplativus o Homo Faber?

Homo contemplativus o Homo Faber? La risposta nella nuova cartografia Cerebrale
Prof. Tullio Barni Ordinario di Anatomia Umana Università Catanzaro

Martedì 15 Marzo alle ore 21.00 al Planetario Provinciale il prof Tullio Barni ,ordinario di patologia
umana all’Università di Catanzaro tratterà di un argomento estremamente interessante:
Homo contemplativus o Homo Faber ?

La risposta nella nuova cartografia Cerebrale
Tenendo come bussola della sua argomentazione l’evoluzionismo darwiniano: “non siamo animali
speciali ,ma animali con alcune specificità
” il professore porrà al centro della sua riflessione la
critica al “dualismo cartesiano” (rescogitans- res extensa) che ha scisso irrimediabilmente il “corpo
dalla mente” , facendo di quest’ultima un’entità autonoma, autosufficiente, della quale comunque
non è dato sapere la genealogia. Questa operazione filosofica,secondo il prof Barni , non solo non
ha nessuna giustificazione scientifica, ma ha di fatto relegato in secondo piano, quasi a volerlo
denigrare, l’agire dell’uomo, la sua “vita activa”. La tesi che il professore sostiene è invece, che
la “manipolazione della natura”, cioè la costruzione di nicchie ecologiche, è una caratteristica adattativa di tutte le specie animali e dunque anche dell’animale umano.

Altre notizie

Archivio notizie