SAIt Sezione Calabria
 
Conferenza su Giove

Giove:il pianeta di
Natale

3- Gennaio- 2013 – Ore
21,00. Planetario Provinciale Pythagoras

Domani 3 Gennaio il
Planetario Pythagoras dedicherà una serata speciale al pianeta Giove.

Giove è il quinto
pianeta dal Sole e il primo per grandezza, dista 5,20 Unità Astronomiche.dal
Sole e impiega quasi 12 anni per compiere una intera rivoluzione alla velocità
media di 13,06 km/sec. Ha un raggio di 71.492 km e quindi è grande quasi undici
volte la Terra. Giove racchiude il 75% della massa planetaria del Sistema
solare e con esso si potrebbero costruire circa 320 altri pianeti delle
dimensioni della Terra. Insomma un vero Gigante.

 Il 1° Dicembre si è
trovato alla minima distanza dalla Terra ,608,64 milioni di km. Dopo
l’opposizione del mese scorso,3 dicembre, in cui ci ha offerto le condizioni
migliori di osservabilità il pianeta continua ad essere l’astro più brillante
del Cielo superato solo dalla Luna ,se presente, e da Venere che però è
osservabile qualche ora prima dell’alba. Per gran parte della notte lo si può
osservare,quindi, nella costellazione del Toro, dove si muove molto lentamente
con moto retrogrado. Al calare dell’oscurità Giove è già alto in cielo a
Sud-Est e nel corso della prima parte della notte culmina a Sud. 

Al termine della
conferenza del dott. Marco Romeo ,fisico ed esperto del Planetario, seguirà,dal
piazzale antistante il planetario, l’osservazione del Cielo con gli strumenti a
cura degli esperti del planetario coordinati da Carmelo Nucera. Ovviamente non
si osserverà solo il pianeta Giove, il cielo di inverno è ricco di oggetti
interessanti uno tra tutti la nebulosa M42 nella costellazione di Orione.Non
vogliamo anticipare molto, ma l’anno che è appena iniziato si appresta ad
essere ricco di novità per quanto riguarda l’astronomia. La prima potrebbe
essere offerta dalla cometa denominata 2012 K5 Linear che proprio il 3 gennaio
sfiorerà M 36, uno degli ammassi aperti dell’Auriga.

La cometa ha una
luminosità apparente stimata attorno all’ottava magnitudine ed è certamente
osservabile con gli strumenti in dotazione al planetario. La serata sarà allietata
dal coro” Be Free” del Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci”della nostra Città
diretto dal Maestro: prof.ssa Maria Luisa Fiore. Un motivo in più per non
mancare.

 

 

Altre notizie

Archivio notizie